Giornata mondiale dell’Acqua

Giornata mondiale dell’Acqua

Giornata mondiale dell’Acqua

ll consumo pro-capite di acqua solo nel nostro Paese, è poco più di 240 litri al giorno, ma il dato più importante è che la dispersione idrica arriva a circa il 40%.
Questo valore è dovuto alla cattiva realizzazione delle reti idriche, ormai logorate dal tempo e soprattutto mal costruite. Questi numeri devono farci riflettere perché se pensiamo al fatto che in tutto il mondo, a fronte di una popolazione di più di 7 miliardi di abitanti, oltre un miliardo di persone non ha accesso all’acqua potabile, fa alquanto allarmare e in piú questa scarsità di risorsa ha portato, secondo alcune ricerche dell’ONU, allo scoppio di più di 37 conflitti. 
Se nel XX secolo si combatteva per il petrolio, oggi invece si combatte per una risorsa reputata primaria: “l’acqua”.
Il cosiddetto ORO BLU inizia a scarseggiare e il giorno detto “Day Zero” è sempre più vicino: cambiamenti climatici, siccità e sistemi di distribuzione dell’acqua mal costruiti, stanno accelerando il girono in cui perderemo qualsiasi tipo di accesso alle riserve di acqua.
Come possiamo agire per fermare o decelerare questa corsa?
Di sicuro l’utilizzo di sistemi d’avanguardia come bacini di contenimento e accumulo delle acque piovane, vasche di fitodepurazione, possono aiutare a recuperare l’acqua e riutilizzarla per poter irrigare i campi o per lo scarico dei nostri Wc.
Ma solo queste iniziative non bastano. Anche il materiale per poter realizzare queste opere deve essere un materiale che resiste al tempo e alle avverse condizioni climatiche in modo da non vanificare gli sforzi fatti ed evitare possibili dispersioni.
Le Geomembrane in EPDM GeoGard e Geosmart realizzate da Firestone e vendute da Alpewa, offrono prestazioni affidabili: durabilità estrema, resistenza, flessibilità ed elasticità che le rendono ideali per innumerevoli situazioni agricole, industriali e non solo.
Le caratteristiche da primato di queste membrane non finiscono qui.
Geogard e Geosmart presentano un’alta resistenza agli alcali ed alle piogge acide, ai nitrati, ai fosfati in soluzione, agli alcoli, ai componenti chimici del suolo ed ai microorganismi, inoltre risultano essere membrane chimicamente stabili senza inquinanti per l’ambiente.
 
Queste caratteristiche, unite alle aspettative di vita e le opzioni di riciclo, combinate con l’ uso per la conservazione dell’acqua e la protezione dell’ambiente, le rendono LE MEMBRANE PIÚ ECOLOGICHE E SOSTENIBILI PER L’AMBIENTE

Visita il sito FIRESTONE
x