UN INVOLUCRO IN ZINCO TITANIO RHEINZINK PER IL BIVACCO "F.lli FANTON”

UN INVOLUCRO IN ZINCO TITANIO RHEINZINK PER IL BIVACCO "F.lli FANTON”

Un rifugio sulla Forcella Marmarole che rifiuta volontariamente di volersi confondere con il contesto che lo circonda, grazie all’utilizzo dello zinco titanio Rheinzink, che lo rende così facilmente riconoscibile e individuabile anche in condizioni atmosferiche difficili. Il progetto per la ricostruzione del bivacco Fanton è frutto di un concorso internazionale di progettazione, che richiedeva la realizzazione di un bivacco per 12 posti letto, da posizionare nella forcella Marmarole, uno spazio a 2667 metri di altitudine in un contesto fatto di roccia, luce, vento, neve .
La sua eccezionalità e impossibilità di essere raggiunto con i tradizionali mezzi di trasporto, ha spinto fin dai primi passi la ricerca tecnica e progettuale verso soluzioni innovative per la costruzione e l’elitrasporto del nuovo edificio in quota.
Il Bivacco Fanton è un'opera minuta che vuole amplificare la percezione visiva sul paesaggio; abitarla significa porsi in una sorta un cannocchiale che inquadra, definisce e circoscrive lo spazio.
L’architettura del bivacco Fanton è leggera e resistente, realizzata con un materiale composito che si adatta in modo specifico al contesto ambientale alpino, capace di poggiarsi su un crinale scosceso, ancorandosi attraverso a un traliccio in acciaio alla roccia della forcella Marmarole.
 
Le tecnologie utilizzate hanno permesso di rendere l’edificio molto leggero in proporzione alle proprie dimensioni, aspetto fondamentale rispetto alla logistica di cantiere, che ne ha permesso l’elitrasporto in quota con un unico volo. Esternamente il suo aspetto formale assume i tratti di un volume sbozzato sospeso su di un crinale irto, un corpo proteso nel vuoto, intento ad aprire una dimensione spaziale al di là della propria geometria interna. Il rivestimento interno ed esterno di questo bivacco riprende questa filosofia di connessione tra uomo e natura. Se l’interno vuole essere uno spazio caldo e accogliete, l’esterno diventa parte stessa del paesaggio. Un involucro metallico che ricorda il  colore pieta e come essa resiste a qualsiasi condizione climatica 
Il rivestimento in zinco titanio Rheizink, sia in facciata che sul tetto, caratterizza il Bivacco e garantisce una superficie resistente a qualsiasi evento meteorologico anche i più estremi, ma soprattutto di bassa manutenzione e con una finitura naturale (come il Rheinzink prepatina-Grey)  mutevole e capace di trovare una propria intonazione con il contesto e con il passare del tempo.

Il prodotto che avrebbe dovuto caratterizzare l’involucro esterno è stato scelto sin dalla fase concorsuale, in quanto parte integrante del rapporto dell’edificio con il contesto impervio e selvaggio delle Marmarole

Informazioni progetto

Arch: Simone Gobbo & Arch. Fabio Tossutti  STUDIO DEMOGO
Installatore: Piller Cottrer s.n.c.
Materiale: Rheinzink Prepatina Silver Grey
Superficie: 27 mq
Luogo: Dolomiti, Forcella Marmarole, 2667m s.l.m / Auronzo di Cadore (BL) Italia
x